L’errata diagnosi dell’autoriparatore è assicurata con la postuma?

IL FATTO

Autore: Fabrizio Mauceri
ASSINEWS 317 – marzo 2020

Premessa
Le attività commerciali ed industriali vedono in più riprese intrecciarsi e sovrapporsi responsabilità, nelle quali, in base a dove viene posto l’accento, può prevalere o meno l’aspetto contrattuale o quello extracontrattuale. Le fattispecie che possono verificarsi sono talmente varie e complesse che in alcuni casi può risultare difficile comprendere dove comincia una tipologia di responsabilità e dove finisce l’altra. La distinzione però è fondamentale, in quanto in base alla individuazione corretta di una fattispecie può risultare operante o meno una copertura assicurativa. Vediamo in un caso concreto l’ipotesi della postuma e dell’errata diagnosi dell’autoriparatore. La copertura assicurativa opera?
CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante

Hai dimenticato la Password?
Registrati