Generali sposta l’assemblea a Torino

Le limitazioni negli spostamenti hanno Generali a rinunciare, almeno quest’anno, a Trieste come tradizionale palcoscenico dove tenere l’assemblea di bilancio. Quest’ultima si svolgerà a Torino nella mattinata del 27 aprile (29 aprile in seconda convocazione, 30 aprile in terza), rigorosamente a porte chiuse come l’emergenza impone, ospitata negli uffici della controllata Generali Italia. Un trasloco di 550 chilometri più a ovest, deciso soprattutto per andare incontro a chi l’assemblea è chiamato ogni anno a dirigerla, cioè il presidente Gabriele Galateri che risiede proprio nel capoluogo piemontese.
È la terza volta in quasi due secoli di storia che l’assemblea generale non si svolge a Trieste. Era accaduto in passato in due altre occasioni: nel 1947 e nella primavera dell’anno successivo, quando la questione giuliana, vale a dire l’aspra contesa sui territori della Venezia Giulia che si generò tra Italia ed ex Jugoslavia al termine della seconda guerra mondiale, consigliò i vertici del Leone a spostare altrove la riunione.
© Riproduzione riservata

Fonte: