Da aprile pensioni rivalutate per tutti

Carla De Lellis
Da aprile le pensioni saranno aggiornate a tutti. L’Inps, infatti, pagherà gli assegni nella misura fissata dalla legge di bilancio 2020, ossia con la rivalutazione piena, al 100%, degli assegni fino a quattro volte il trattamento minimo (e non fino a tre volte). Un piccolo contentino, dunque, ci sarà per i soggetti titolari di pensioni tra tre e quattro volte il minimo che, oltre alla pensione adeguata, ad aprile riceveranno anche gli arretrati da gennaio a marzo. Ad annunciarlo è l’Inps stesso in un comunicato diffuso ieri, a conclusione di una seconda operazione di rivalutazione delle pensioni e in attesa di una circolare.
Una mano ai pensionati. La legge di Bilancio del 2020 ha modificato il meccanismo di rivalutazione delle pensioni per il triennio 2019-2021 (c.d. perequazione automatica). La novità sta nell’eliminazione della fascia di rivalutazione delle pensioni comprese fra tre e quattro volte il minimo, accorpata alla fascia di rivalutazione pari al 100% dell’indice di rivalutazione. A dicembre, l’Inps ha preparato i mandati di pagamento delle pensioni di gennaio 2020 applicando il modesto incremento (pari allo 0,4%) previsto per l’anno 2020 sulla base della vecchia disciplina, ossia senza tenere conto delle novità, ma applicando i criteri non ancora modificati dalla legge di bilancio 2020).
A partire da aprile. Le novità sono decorrenti dal mese di gennaio 2020 e vanno a incidere positivamente sulla sola fascia dei pensionati con assegni compresi tra tre a quattro volte il minimo, vale a dire, in soldoni, sugli assegni che vanno dai 1.593 euro lordi (1.485 netti) a 2.052 lordi (1.650 netti). Conseguentemente, spiega l’Inps, è stata effettuata una seconda operazione di rivalutazione per i soli pensionati i cui trattamenti complessivi si collocano nella fascia compresa fra tre e quattro volte il minimo. A questi pensionati, nel mese di aprile, saranno corrisposti anche gli arretrati da gennaio a marzo oltre l’adeguamento della relativa mensilità. Infine, l’Inps ricorda a tutti i pensionati che il pagamento della rata mensile di pensione sarà effettuato, come da calendario, il primo giorno bancabile del mese, quindi mercoledì 1° aprile 2020.
© Riproduzione riservata

Fonte: