RASSEGNA STAMPA ASSICURATIVA 21/03/2019

logo_mf

La consegna delle liste per il rinnovo del consiglio di amministrazione di Cattolica Assicurazioni è fissata per oggi alle 17. Il velo sui nomi candidati si alzerà però solo domani. Nella partita delle nomine un ruolo importante lo ha avuto anche l’Ivass, che con la compagnia veronese ha un dialogo costante già dallo scorso anno, quando era stato approvata la nuova governance monistica.
L’istituto di controllo assicurativo nei giorni scorso ha inviato una missiva a Cattolica per chiedere l’applicazione di criteri di professionalità stringenti nella scelta dei nuovi consiglieri. Da nominare ci sono 15 consiglieri, mentre non sembrano esserci dubbi sulla riconferma dell’amministratore delegato Alberto Minali e del presidente Paolo Bedoni. Quello che uscirà dall’assemblea di Cattolica del 13 aprile è il primo consiglio che si insedierà secondo la nuova governance monistica. Un assetto che elimina il collegio sindacale, dando più poteri al cda, che sarà ridotto da 21 a 17 membri. La prima novità evidente sarà quindi il taglio di quattro consiglieri, ma non solo.
Appare infondato rilevare, come pure alcuni fanno, che la dichiarazione di Salvatore Rossi sull’indisponibilità ad accogliere un’eventuale richiesta di conferma nella carica di direttore generale, alla scadenza del mandato il prossimo 9 maggio, sia stata, in effetti, una conseguenza dell’essersi sentito vittima sacrificale, non si sa bene di quale operazione e da chi promossa. Del resto, non è mai stato un trauma, a Palazzo Koch, l’uscita di personaggi di grande, se non eccezionale, rilievo che occupavano la stessa carica di Rossi: basti pensare a Rinaldo Ossola, a Lamberto Dini e, prima ancora, ad Antonino Occhiuto, sia pure vice direttore generale, ma con una grande influenza e una straordinaria capacità innovativa nell’organizzazione e nelle funzioni della Banca. Costoro, tra l’altro, lasciarono silenziosamente Via Nazionale.
Poste Italiane punta sulla crescita dei consulenti per offrire nuovi prodotti e servizi ai propri clienti, a partire da prestiti e mutui. I numeri sono decisamente importanti. Nel corso del capital market day tenuto ieri a Londra il gruppo guidato da Matteo Del Fante ha fatto sapere di voler passare dagli 8 mila relationship manager del 2018 a 9 mila entro l’anno in corso. Personale delle Poste che viene formato per offrire servizi di consulenza ai clienti nel settore dei fondi, delle polizze assicurative o appunto per altri servizi finanziari. Un comparto, quello dei prestiti e dei mutui, su cui il gruppo vuole crescere molto, diversificando l’offerta anche grazie a partnership con altri operatori.
Concluso un progetto di ristrutturazione durato tre anni, il 10 aprile Borgo San Felice, Relais & Chateaux di proprietà del gruppo Allianz e presieduto da Mario Cuccia, riaprirà la stagione con due novità. Grazie alla collaborazione con il pluristellato chef Enrico Bartolini, i due ristoranti del Wine Resort a 5 stelle toscano (Il Poggio Rosso, una stella Michelin dal 2017, e l’Osteria del Grigio) saranno affidati alle cure gastronomiche del colombiano Juan Camilo Quintero, nuovo executive chef classe 1989.

 

  • Net Insurance, i premi tornano a salire
Net Insurance la compagnia assicurativa danni guidata da Andrea Battisti, frutto della business combination con la spac Archimede ha chiuso il 2018 con un utile netto di 3 milioni di euro. Un risultato gravato da poste non ricorrenti, come gli oneri riconducibili alla business combination che sono stati interamente spesati nell’esercizio. Senza quegli effetti l’utile sarebbe stato di 5,5 milioni, in crescita del 63,9%ri-spetto al 2017. Nel 2018 è poi tornata a crescere la raccolta del 7%, attestandosi a 62,5 milioni mentre il Solvency II ha raggiunto il 203,7%, posizionandosi nella fascia alta del mercato e crescendo di 77,4 punti sul 2017.

Boeing è in crisi, macchiata la sua immagine, sospese le consegne del 737 Max dal 14 marzo. Il colosso dell’industria aeronautica americana rischia la catastrofe secondo quanto ha riportato Le Figaro, se si pensa che è proprio alla consegna che le compagnie aeree pagano fra il 70 e l’80% dell’aeromobile ordinato. Dopo il disastro aereo dell’Ethiopian Airlines, tra le 47 compagnie che hanno già ricevuto l’aeromobile finito nel mirino, alcune vogliono chiedere un indennizzo al costruttore Usa perché non possono far volare i 737 Max, diventati solo un costo dopo i divieti decisi da molti paesi.
Giornata da dimenticare per Bayer in borsa: a Francoforte il titolo del colosso chimico, dopo essere arrivato a -12% nel corso della giornata, ha chiuso in calo del 9,61% a 63 euro, piazzandosi in fondo all’indice Dax 30. E questo dopo che una giuria del tribunale di San Francisco ha stabilito che Roundup, l’erbicida di Monsanto a base di glifosato, ha giocato un ruolo primario nell’insorgenza del cancro dell’agricoltore che aveva denunciato la società.

corsera

  • Quota 100, ad aprile pagate 25 mila pensioni
Sono circa 25 mila le pensioni con «quota 100» già liquidate dall’Inps e che verranno messe in pagamento ad aprile. Altrettante domande sono in lavorazione con decorrenza aprile, anche se i titolari prenderanno il primo assegno a maggio (ma con gli arretrati del mese precedente). In tutto, insomma, sono quasi 50 mila le pensioni con «quota 100» che partiranno subito, su circa 100 mila domande presentate finora, alle quali si aggiungono quelle provenienti dal personale della scuola, che sono intorno a 45mila, e seguono un percorso diverso (le prime pensioni verranno pagate a settembre). Questi dati sono stati forniti ieri dalla direttrice generale dell’Inps, Gabriella Di Michele, a margine della conferenza stampa per illustrare le Linee guida dell’Inps per le persone affette da sindrome di Williams, malattia genetica che colpisce un nato ogni 10 mila e per la quale non sarà più necessaria la visita di richiamo una volta concesso l’assegno di accompagnamento.
  • Allianz e la ristorazione d’eccellenza
Borgo San Felice Wine Resort Relais & Châteaux, del gruppo Allianz, e lo chef Enrico Bartolini hanno presentato l’accordo di partnership già annunciato il 14 febbraio. La presentazione del nuovo executive chef Juan Camilo Quintero, 29enne colombiano si è tenuta nel ristorante di Enrico Bartolini al Museo delle Culture a Milano.

  • Usa, Bayer giù dopo la sconfitta in tribunale
Le azioni Bayer con un crollo del 9,6%, e un calo intraday fino al 13%, ieri hanno zavorrato la Borsa di Francoforte, dopo che un secondo tribunale californiano ha riconosciuto come cancerogeno l’erbicida Roundup a base di glifosato a marchio Monsanto, società che il gruppo tedesco ha acquisito lo scorso anno in un mega merger da 66 miliardi di dollari. Bayer continua a sostenere che l’erbicida è sicuro, citando 800 studi scientifici. Ma i giudici americani sono di diverso avviso. Dalla prima sentenza contraria, nell’agosto scorso, il titolo Bayer ha perso oltre 30 miliardi di dollari di capitalizzazione. Una perdita secca che aumenta il costo reale del deal e accresce la pressione degli azionisti sul ceo Werner Baumann sul senso economico dell’operazione.
L’erbicida Roundup è diventato la principale preoccupazione dopo il completamento dell’accordo con Monsanto, perché ha creato sì un leader globale nelle sementi e nei prodotti per l’agricoltura, ma assieme al pacchetto dei prodotti e dei brevetti dell’ex competitor americano, la società tedesca si è portata a casa una lunga scia di 11.200 ricorsi giudiziari contro Roundup, presentati da altrettanti malati di cancro o dai loro familiari. Il costo finale di questa vicenda è destinato inevitabilmente a salire.
  • Blogger colpevole in concorso con il diffamatore
La responsabilità del blogger per i commenti diffamatori postati da utenti della rete – e non rimossi nonostante la segnalazione – è di natura concorsuale. La Corte di Cassazione – sentenza 12546/19 depositata ieri – fissa i presupposti di imputabilità dei gestori di siti/diari on line (blog, appunto), nel solco della giurisprudenza italiana ed europea maturata sul punto negli ultimi anni.
La Quinta penale ha respinto il ricorso del gestore di un blog siciliano condannato per diffamazione aggravata (dal «mezzo di pubblicità», comma 3 dell’articolo 595 del Codice penale), ripercorrendo le tappe dell’imputabilità per i reati commessi in rete.

Nel 2018 oltre 30.000 persone sono state vittime di un sinistro della circolazione causato da un conducente non assicurato o scappato. Dal 2013 gli indennizzi versati dal fondo di garanzia sono aumentati del 32%.
  • Bayer crolla nuovamente in borsa
Il gigante dell’agrochimica ha perso circa il 10% mercoledì a seguito dalla decisione della giustizia americana che ha riconosciuto la responsabilità del Roundup in un caso di cancro. Dopo l’acquisizione di Monsanto nel 2018, per 63 mld di dollari, ha perso circa il 40% del suo valore.

Handelsblatt

 

  • L’incidente aereo del Boeing costerà a Munich Re fino a 120 mln euro
Il maggior riassicuratore mondiale prevede un costo tra i 100 e i 120 mln di euro per l’incidente aereo in Etiopia. Coinvolti sono anche altri assicuratori.