Generali accelera sul mattone

Via a una jv per investire nei centri commerciali in tutta l’Europa continentale
Degli investimenti si occuperà un nuovo fondo gestito dalla sgr del gruppo con la consulenza della joint venture, cui la compagnia garantirà una dote di 500 milioni. Partirà a giugno e punta al 7% di rendimento
di Teresa Campo

Generali accelera nel mattone con un investimento (iniziale) di 500 milioni di euro e il lancio di un nuovo fondo immobiliare. Nel mirino il vivace settore dei centri commerciali, che negli ultimi dieci anni a livello europeo ha visto investimenti per almeno 20 miliardi l’anno e dove invece il gruppo assicurativo triestino è relativamente poco presente. Non solo; in tutta l’Europa continentale il settore vanta fondamentali solidi e alla luce dell’attuale scenario economico mantiene interessanti prospettive di crescita.
Per centrare l’obiettivo Generali ha appena lanciato Axis Retail Partners, nuova boutique real estate espressamente dedicata a questo tipo di investimenti, strutturata come joint venture: la compagnia triestina deterrà il 51% attraverso Generali Investments Holding, mentre il resto farà capo a Florencio Beccar e Toby Smith, professionisti di grande esperienza nell’investimento e nella gestione di centri commerciali, con un riconosciuto track record. Il perché di questa scelta è semplice: un investimento così mirato, e in vari mercati europei, richiede profonda conoscenza settoriale e competenze specifiche per selezionare le migliori opportunità d’investimento, gestire gli asset, far crescere i canoni nel lungo periodo e mitigare il rischio.

La partnership strategica (formula adottata da Trieste anche in altre occasioni) permette di raggiungere questi obiettivi. Generali punta inoltre ad aumentare ulteriormente l’esposizione verso il mattone, che oggi anche attraverso Generali Real Estate (guidata da Aldo Mazzocco) ammonta a 30 miliardi di euro in termini di masse in gestione, concentrati in Francia (33%), Italia (29%) e Germania (18%) e suddivisi tra uffici (58%), negozi (20%), residenziale (13%) e logistica (4%). Gli investimenti in centri commerciali avverranno attraverso Generali Shopping Centre Fund, primo fondo dedicato della cui gestione si occuperà Generali Real Estate sgr, mentre Axis Retail Partners agirà come advisor di Generali Real Estate sgr per quanto la selezione degli investimenti, tutti di elevata qualità.
Il lancio del fondo, che ha un obiettivo di rendimento del 7% l’anno, è previsto per il secondo trimestre 2019, una volta completato l’iter autorizzativo. Generali garantirà un investimento iniziale di 500 milioni, ma il fondo sarà aperto anche a clienti terzi. Come accennato, Generali conta di far aumentare le masse in gestione nei prossimi anni, con focus su una ventina di città europee giudicate più promettenti per dati economico-demografici e potenzialità (trasporti, appetibilità internazionale, pianificazione urbana). Di recente Generali ha acquistato in Francia per 600 milioni 53 immobili occupati dalla catena di gdo Monoprix, più due asset a uffici a Varsavia, un immobile retail high-street a Copenhagen e sta ristrutturando un edificio in centro a Milano che sarà occupato da WeWork. (riproduzione riservata)

Fonte: logo_mf