L’insurtech a portata degli intermediari assicurativi

Notizie dalle aziende

Intervista con Feliciano Lombardi, COO

 

Che cosa è un tech agent?

Il ruolo del tech agent si concretizza nell’utilizzo sistematico di tecnologia per offrire soluzioni assicurative e nell’evento organizzato a Bologna il prossimo 14 marzo, in collaborazione con Mees&Zoonen e coverholder.it, si avrà la possibilità di approfondire questo aspetto.

Con questo termine intendiamo associare al ruolo dell’agente assicurativo una componente legata all’innovazione con la quale l’offerta assicurativa viene proposta al Cliente. Essere un tech agent vuol dire migliorare la qualità dei dati, la velocità di risposta e la personalizzazione delle garanzie di polizza, allineandosi ad un Cliente sempre più orientato ad operare in un contesto globale tecnologico di cui l’assicurazione non può che farne parte.

 

Quali sono i principali benefici per gli intermediari che si avvarranno della tecnologia?

Pensiamo che la tecnologia permetta di semplificare in maniera significativa le procedure di gestione con le quali gli intermediari ogni giorno si confrontano per fornire risposte ai propri clienti ed interagire con le compagnie di Assicurazione. La facilità con cui accedere ai prodotti assicurativi e l’autonomia di gestione dei dati consentiranno di generare un cambiamento radicale del lavoro e delle tipiche attività giornaliere, permettendo di risparmiare tempo da riversare sempre di più nella consulenza e nell’attenzione al Cliente.

La tecnologia che proponete a chi è diretta?

La tecnologia è rivolta a tutti gli intermediari assicurativi iscritti al RUI (Registro Unico degli Intermediari) attraverso una SaaS platform B2B. L’intermediario in autonomia seleziona il prodotto che gli interessa all’interno di un’area dedicata e, in tempo reale, avrà la possibilità di scegliere le condizioni più vantaggiose per personalizzare il preventivo, gestendo le garanzie assicurative che desidera applicare, fino all’emissione del certificato di polizza senza ulteriori attese.  L’evento organizzato a Bologna con Mees&Zoonen coverholder.it ci permetterà di interagire con gli intermediari e condividere l’esperienza maturata fino ad ora.

Che tipo di cambiamenti ci saranno nella distribuzione assicurativa con la crescita dell’insurtech?

Pensiamo che i benefici maggiori consisteranno in una maggiore fruibilità ed accesso all’assicurazione, anche in mobilità, avvalendosi di servizi integrati ad alta efficienza come quelli dei pagamenti e delle firme in tempo reale “eWallet” “eSignature”. Ci sarà pertanto l’opportunità di digitalizzare qualsiasi prodotto assicurativo, allargando l’offerta ed abbattendo considerevolmente i costi assicurativi per l’intera filiera distributiva.

 

Vedi i dettagli dell’evento del 14 marzo e iscriviti:
ultimi 10 posti disponibili!