Be cede licenza d’uso della sua piattaforma Vita

di Valerio Testi

Il gruppo Be, attivo nell’itc consulting, ha chiuso un accordo di collaborazione per il periodo 2018-2024 con un primario gruppo europeo di bancassurance per la cessione della licenza d’uso perpetua della piattaforma ramo vita già usato dalla compagnia e di proprietà di Be. L’intesa comprende l’evoluzione tecnologica e i servizi di supporto e assistenza per i prossimi sette esercizi (fino a un controvalore di 1 milione). Il contratto ha un valore complessivo di 11,85 milioni per l’intero periodo, di cui 5,75 di competenza dell’esercizio 2018 per la cessione della licenza d’uso e la manutenzione evolutiva. Nero su bianco anche le condizioni per l’adozione della soluzione in altre compagnie del gruppo. Be mantiene comunque i diritti di proprietà della piattaforma.
L’accordo consente di avvicinare i target fissati nel piano industriale che ipotizzano 200 milioni di ricavi nel 2019, di cui 162 da crescita interna e 38 attraverso nuove acquisizioni che dovrebbero concretizzarsi nei prossimi 20 mesi, mercati preferiti Germania, Uk e quello italiano, piuttosto dinamico in questa fase. «Valorizziamo una soluzione con il miglior profilo di cost to serve del mercato», ossserva Pierangelo Mortara, senior partner di Be, «e sulla quale abbiamo svolto un importante lavoro negli ultimi anni arricchendola di molte nuove funzionalità. L’accordo peraltro prevede un forte salto tecnologico da realizzare nei prossimi 24 mesi».
Fonte: logo_mf