Il vita rallenta, con l’auto in discesa

COMPAGNIE

Frena la produzione vita dopo anni di crescita
Sempre più richiesto il ramo I
Nell’auto continuano a diminuire i premi, ma dal 2017 la tendenza potrebbe cambiare

Autore: Fausto Panzeri
ASSINEWS 284 – marzo 2017

Nel mese di febbraio cominciano ad affluire le prime informazioni che consentono una valutazione sull’operato delle compagnie in Italia per quanto riguarda la raccolta premi e il grado di sviluppo conseguito nei vari rami. Come è noto le cifre più importanti riguardano il ramo vita e la RC auto, essendo tuttora piuttosto marginale l’attività negli altri rami danni. Per quanto riguarda il Vita è stata elaborata dall’ANIA una statistica sulla nuova produzione nel 2016.
Nell’anno la nuova produzione di polizze individuali e collettive sulla vita delle imprese italiane ed extra Ue, comprensiva dei premi unici aggiuntivi, ha raggiunto 87 miliardi di premio palesando una diminuzione del 12,3% rispetto all’anno precedente. Ricordiamo che nel 2015 la nuova produzione era stata, invece, positiva con un incremento del 5,2%. I nuovi premi delle polizze individuali hanno raggiunto gli 84,2 miliardi e rappresentano il 97% del new business totale. Questa cifra appare in diminuzione del 12,9% rispetto al 2015, anno in cui si era, invece, registrato un incremento del 6,6% rispetto al 2014.

CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante
Hai dimenticato la Password?
Registrati