Tra Pimco e Bill Gross accordo da 81 milioni $

di Andrea Giacobino
Finisce la guerra tra Pacific Investment Management (Pimco), la grande casa di gestione americana controllata dal colosso assicurativo tedesco Allianz , e il suo ex gestore-guru Bill Gross, uscito polemicamente nel settembre del 2014 dall’azienda di Newport Beach che aveva co-fondato e dove aveva gestito il più grande fondo obbligazionario del mondo, il Pimco Total Return che nel suo ultimo periodo aveva però dovuto far fronte a una massiccia ondata di riscatti. Davanti alla Corte Superiore della California, infatti, è stato raggiunto un accordo per il quale la denuncia di rottura del contratto di lavoro presentata da Gross, che aveva chiesto un risarcimento dei danni di 200 milioni di dollari, è stata oggetto di transazione da parte di Pimco che ha versato al suo ex manager di punta 81 milioni di dollari. Gross, che oggi lavora in Janus Capital Group, recentemente integrata con Henderson, ha fatto sapere che donerà il ricavato alla sua Bill and Sue Gross Family Foundation. La pace è stata suggellata da un lato con dichiarazioni riconoscenti verso Gross da parte di Dan Ivascyn, chief investment officer della casa di gestione e dall’altro con Pimco che dedicherà una stanza del suo quartier generale al suo co-fondatore Gross, il quale sarà nominato consigliere emerito della Fondazione di di Pimco. Gross da parte sua ha detto: «Pimco è stata sempre la mia famiglia e come ogni famiglia ogni tanto si litiga. Sono felice che abbiamo avuto l’opportunità di superare le divergenze». (riproduzione riservata)
Fonte: logo_mf