Nuovi orientamenti e chiarimenti della Cassazione sul risarcimento diretto

GIURISPRUDENZA

Autore: Alberto Scardino
ASSINEWS 284 – marzo 2017

La recente ordinanza n. 3146, emessa dalla III sezione civile della Corte di Cassazione il 7 febbraio scorso, ha dato una nuova interpretazione sull’applicazione della procedura del risarcimento diretto, introdotta nel nostro ordinamento con gli articoli 149 e 150 del codice delle assicurazioni e poi disciplinata nel dettaglio dal D.P.R. n. 254 del 18 luglio 2006. La questione riguarda l’azione legale intrapresa da un danneggiato contro il proprio assicuratore in regime di risarcimento diretto e la conseguente reiezione della domanda da parte del giudice di pace e del Tribunale sul presupposto che tale procedura non potesse applicarsi quando risultino coinvolti più di due autoveicoli.

CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante
Hai dimenticato la Password?
Registrati