Jesi, il comune risparmia mezzo milione grazie al broker

Il Comune di Jesi ha deciso di modificare totalmente il proprio modo di procedere nella ricerca delle varie coperture assicurative. Infatti, appena scaduto il contratto ereditato dal passato e gestito tramite gara d’appalto interna, l’amministrazione comunale, l’amministrazione comunale ha conferito all’area Servizi Finanziari il mandato per rivolgersi a una società di brokeraggio.

Società che ha provveduto a individuare le migliori offerte assicurative sul mercato e consigliare così le coperture di responsabilità civile, tutela legale, Rc auto, rischi potenziali (incendi, eventi imprevisti, ecc.) più adatte alle esigenze del Comune. Agli stessi consulenti è stata poi affidata la gestione delle varie pratiche ogni volta che si apriva un contenzioso.

Il Comune di Jesi informa di essere riuscito in questo modo a risparmiare dal 2015 a oggi 170 mila euro sui contratti assicurativi, pari a oltre 500 mila euro nell’arco di tre anni. Una cifra importante che va a compensare i minori trasferimenti statali. Alla luce dei risultati soddisfacenti, l’amministrazione jesina ha deciso di proseguire questa esperienza e nei giorni scorsi è stata effettuata la gara per individuare la nuova società di brokeraggio che seguirà il Comune di Jesi per i prossimi tre anni.