IVASS avvia la digitalizzazione per l’aggiornamento del RUI

Dal prossimo 20 marzo Imprese e Intermediari potranno inviare le istanze e le comunicazioni per l’aggiornamento del RUI in formato digitale.

Questo semplificherà la presentazione delle istanze, migliorando e snellendo i processi interni di gestione del Registro con ricadute positive sui costi e sui tempi delle istruttorie.

Sarà sufficiente scaricare il modello unico in formato PDF (dal 20 marzo su www.ivass.it), compilarlo off-line, sottoscriverlo con firma digitale e allegarlo a un messaggio di posta elettronica certificata indirizzato alla casella pec dedicata istanze.rui@pec.ivass.it (un solo modello per ciascun messaggio).

Le proprietà del modello unico PDF consentono all’intermediario/impresa che presenta la richiesta di verificare, in corso di compilazione, la congruenza dei dati forniti, evitando errori, oggi purtroppo ancora frequenti, e omissioni di informazioni necessarie.

Per consentire un passaggio graduale al nuovo sistema è previsto un periodo transitorio fino al 5 giugno 2017, in cui sarà ancora possibile utilizzare il set di allegati cartacei. Da quella data il modello digitale sostituirà definitivamente il vecchio sistema.

A partire dal 20 marzo 2017 saranno disponibili nel sito www.ivass.it il Provvedimento n.58 del 14 marzo che disciplina il nuovo sistema, il modello PDF e gli allegati.