Il Consiglio di Stato assolve Generali e UnipolSai

Il Consiglio di Stato ha assolto UnipolSai e Generali dall’accusa di aver stretto un’intesa restrittiva della concorrenza per concordare la partecipazione alle gare indette da alcune aziende di trasporto pubblico locale nella fornitura di servizi assicurativi nell’Rca in 15 città. Con la sentenza pubblicata ieri il Consiglio di Stato ha accertato che non vi fu alcuna intesa tra le due assicurazioni, respingendo il ricorso dell’Antitrust e confermando la sentenza con cui il Tar del Lazio nel dicembre 2015 aveva dato ragione alle compagnie, annullando la multa di 16,9 milioni a Unipolsai e quella di 12 milioni a Generali , comminate dall’authority alla Concorrenza. Il Consiglio di Stato ha confermato anche la piena correttezza dell’operato di Ania. Secondo i giudici, è legittimo costituire gruppi di lavoro con le imprese associate, che nel caso in esame erano anzi diretti a favorire una maggiore partecipazione alle gare. Legittime e in linea con le indicazioni di Ivass sono state giudicate anche le circolari dell’Ania di interpretazione di norme. (riproduzione riservata)
Fonte: logo_mf