Assicurativi, tutto su web

Dematerializzazione del registro unico intermediari assicurativi e riassicurativi. Con l’obbligo degli stessi di dotarsi della firma elettronica (avanzata, qualificata o digitale) per la sottoscrizione delle istanze all’Ivass in formato pdf trasmesse in allegato a un messaggio di posta elettronica certificata. È col provvedimento del 14 marzo 2017 n. 58 che l’Ivass ha completamente digitalizzato le istanze e le comunicazioni al registro unico degli intermediari assicurativi e riassicurativi (cd. Rui). Reintrodotto inoltre l’obbligo per gli intermediari iscritti nelle sezioni A (agenti) e B (broker) di comunicare all’Ivass, entro il 5 febbraio di ogni anno, il rinnovo della polizza di responsabilità civile professionale o, in caso di polizza pluriennale, la conferma dell’efficacia della relativa copertura. Gli intermediari comunitari iscritti nell’elenco annesso sono tenuti a dotarsi di firma elettronica e indirizzo Pec per la presentazione di istanze/comunicazioni.

Marco Ottaviano
Fonte: