Polizza infortuni con estensione alle ernie da sforzo o traumatiche

IL VOSTRO QUESITO

Un mio cliente ha una polizza infortuni con l’estensione alle ernie da sforzo o traumatiche, la denuncia di sinistro è stata fatta così: “sollevando con il braccio destro una cassa di acqua ho avvertito una fortissima fitta all’inguine destro”. Il cliente è stato operato come conseguenza di ernia inguinale da sforzo, con diagnosi relativa, e pertanto richiede il rimborso delle spese mediche per l’intervento e non per invalidità permanente.

Il responso medico della compagnia è stato: “L’evento denunciato dal paziente non ha le caratteristiche dell’infortunio, essendo riconducibile al sollevamento e trasporto di prodotti acquistati presso un supermercato, operazione quest’ultima che non ha le caratteristiche di un atto di forza (o sforzo che dir si voglia), rientrando nelle comuni attività che possono essere compiute nell’ambito della vita quotidiana, senza che venga richiesto un impiego di forza sproporzionato rispetto alle capacità medie non risultando in alcun modo comprovata l’azione di una causa violenta ed esterna”.

E’ da considerarsi corretto l’operato e la valutazione della compagnia?

 

L’ESPERTO RISPONDE

Gli esperti di ASSINEWS rispondono via mail ai vostri quesiti su tutti i rami assicurativi, normativa e compliance! Scopri il servizio "Esperto Risponde"

Accedi alla pagina "Il tuo abbonamento" per informazioni sui servizi inclusi nel tuo piano
Hai dimenticato la Password?
Registrati