Spagna: gli uomini accumulano più ospedalizzazioni delle donne

Il numero di ospedalizzazioni nel 2014 in Spagna è stato pari a 4,71 milioni, l’1,8% in più rispetto all’anno precedente. In sostanza ci sono stati 10.160 ricoveri ogni 100.000 persone (+ 2,1%).

La cifra elevata è più elevata per gli uomini: il tasso di morbilità maschile è aumentato del 2,2% e si attesta a 9.737 ricoveri ogni 100.000 uomini. Nel caso delle donne, è cresciuto del 2% a 10.569 ricoveri ogni 100.000 donne, secondo i dati resi noti da INE.

Gli ospedali privati ​​hanno registrato il 28% dei ricoveri, con un incremento del 2,6%, mentre nel  pubblico l’aumento è stato dell’1,5%.

Le principali cause di ricovero in ospedale riguardano malattie circolatorie (13,2% del totale), davanti alle malattie dell’apparato digerente (12,2%) e respiratorio (11,2%). Nelle donne, episodi di gravidanza, il parto e il periodo post-parto (19,7%) sono stati il ​​motivo più comune, seguito da malattie circolatorie (11,1%) e dell’apparato digerente (10,3%). Negli uomini, il numero più elevato di ricoveri riguarda sia malattie del sistema circolatorio (15,6%), digerente (14,4%) e il sistema respiratorio (13,6%).

L’età media delle persone ricoverate era di  55,2 anni. L’età media dei pazienti è aumentata dal 2006. Per gli uomini la media era di 56,7 anni nel 2014, 53,8 anni per le donne.