Laboratorio del Cesia: lente sull’adeguatezza dei contratti

L’adeguatezza dei contratti e i nuovi profili di responsabilità degli intermediari sono stati al centro del primo Laboratorio degli Intermediari del Centro Studi Intermediazione Assicurativa (CESIA), istituzione senza scopo di lucro costituita da CGPA Europe, compagnia specializzata nell’assicurazione dei rischi professionali degli intermediari assicurativi.

Il Laboratorio è un organo costituito dai rappresentanti dei Gruppi Agenti e delle Associazioni dei Broker per consentire il confronto di conoscenze ed esperienze professionali. Le sue principali funzioni sono lo studio delle soluzioni operative da adottare con clienti e compagnie, l’analisi delle esigenze di formazione degli intermediari e dei loro collaboratori nonchè l’individuazione delle risposte idonee a colmarle.

La scelta di dedicare all’adeguatezza dei contratti il primo Laboratorio si spiega con il rilievo che il tema ha assunto nell’attività degli intermediari in seguito all’evoluzione della normativa sulla distribuzione assicurativa e alle pronunce giurisprudenziali, in particolare la sentenza della Cassazione Civile n. 8412 del 2015 (“…Il dovere di un’informazione esaustiva, chiara e completa, e quello di proporre al contraente polizze realmente utili per le esigenze dell’assicurato, sono doveri primari dell’assicuratore e dei suoi intermediari o promotori…”).

Partendo dall’analisi di due recenti casi e dalle sanzioni comminate agli intermediari, il Laboratorio ha analizzato i principali problemi posti oggi dalla normativa e dalla prassi discutendo delle possibili soluzioni per mitigare il rischio di non adeguatezza.

Ai lavori del Laboratorio degli Intermediari hanno partecipato anche la Prof.ssa Sara Landini, Docente di diritto privato e di diritto delle assicurazioni all’Università di Firenze, ed il Prof. Pierpaolo Marano, Docente di diritto delle assicurazioni e di diritto commerciale all’Università Cattolica di Milano, che, insieme alla Prof.ssa Giovanna Volpe Putzolu, Professore emerito di diritto delle assicurazioni presso l’Università di Roma “La Sapienza”, costituiscono il Comitato Scientifico del CESIA.