La contaminazione ambientale: il mercato assicurativo, limiti e prospettive future

Parte terza

Autore: Clemente Fargion
ASSINEWS 273 – marzo 2016

 

4.1 – L’assicurazione della responsabilità civile da inquinamento – il mercato e il Pool

Per molti anni il nostro mercato assicurativo in materia di inquinamento è stato vincolato a quell’ente consortile fra le compagnie italiane che gestiscono il ramo RC inquinamento, denominato POOL INQUINAMENTO.
Il Pool che, istituzionalmente è un consorzio di ri-coassicurazione dei rischi di inquinamento assunti sul mercato italiano, ha sempre svolto le funzioni di quotatore dei rischi, generando quello che, in gergo commerciale, viene definito un cartello, ossia un fronte comune che impone un prezzo sottraendolo alla libera concorrenza, ma anche una normativa di polizza unificata e non trattabile.
In questo contesto, vi sono stati dei primi timidi tentativi da parte di compagnie non italiane, di immettere sul mercato prodotti un po’ più articolati. Questi nuovi operatori di mercato hanno faticato non poco ad affermarsi, ma poi il compito è stato loro agevolato dal processo di inevitabile contrazione del Pool, vistosi diminuire a vista d’occhio il numero di membri indipendenti, a causa delle numerose operazioni di incorporazione che hanno eliminato dalla piazza la maggior parte degli operatori. Negli anni più recenti, il Pool ha rimpolpato le fila includendo anche 6 compagnie Straniere.
Il contenuto integrale è visualizzabile solo dagli abbonati al MENSILE ASSINEWS.
Non sei abbonato? Attiva la DEMO GRATUITA oppure ABBONATI ORA
Sei già abbonato? EFFETTUA IL LOGIN