Equilibrio e sicurezza nel regime della responsabilità sanitaria

Integrazioni al DDL 2224: le proposte avanzate dall’Associazione Melchiorre Gioia durante l’audizione al Senato

AUDIZIONE PRESSO LA XII COMMISSIONE IGIENE E SANITA’ DEL SENATO SUL DDL 2224/2016
22 MARZO 2016

PREMESSA
Tra le attività scientifiche della Melchiorre Gioia è sempre stato dato ampio spazio alle problematiche relative alla Medicina Difensiva ed alla Responsabilità Professionale Sanitaria con convegni, seminari di studio, pubblicazioni.
Anche in sede istituzionale la Melchiorre Gioia ha avuto occasione di dare il proprio contributo partecipando nel novembre 2013 all’Audizione della XII Commissione della Camera presieduta dall’On. Pierpaolo Vargiu.
Nell’autunno scorso quando si è aperto il dibattito alla Camera sul DDL “Gelli” abbiamo costituito un gruppo di studio multidisciplinare per affrontare le complesse problematiche giuridiche, medico legali ed assicurative che attengono alla materia in discussione.
Il 20 ottobre ed il 3 novembre 2015 abbiamo partecipato, presso l’Agenas, agli incontri sulla Medicina Difensiva organizzati dalla FISM (Federazione delle Società Medico Scientifiche) con il Ministro della Salute on. Beatrice Lorenzin.
Il 19 febbraio 2016 abbiamo tenuto a Rapallo un seminario di studio per un’analisi dettagliata del DDL 2224 approvato alla Camera dei Deputati il 28 gennaio us.
Gli spunti emersi da quel confronto sono stati di sostanziale apprezzamento del testo di legge così com’è formulato ma, ovviamente, non sono mancate le osservazioni e le proposte.
Alcune di queste sono già parte portate alla Vostra attenzione con l’Audizione dei componenti del Comitato Scientifico della Melchiorre Gioia: Prof. Giovanni Comandè (Ordinario di Diritto Privato Comparato, Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa), Dr. Patrizio Gattari (Magistrato del tribunale di Milano), Dr. Giorgio Moroni (Consigliere di amministrazione di AON Spa).
Il contributo odierno, per economia di tempo, si limita ad alcune proposte settoriali ma ritenute importanti per la successiva applicazione della legge.

Continua…
l’articolo completo è disponibile in Rischiosanita.it,
il sito Assinform dedicato alla gestione dei rischi nell’ambito sanitario