Appalti: meno male che è prevista la formazione dalla nuova normativa …

di Sonia Lazzini

Per fortuna che, nella nuova normativa in tema di appalti pubblici, per ottenere la qualificazione, le Stazioni appaltanti dovranno dimostrare di aver organizzato tanti corsi di formazione per i proprio dipendenti.

Magari anche uno sulla differenza fra una polizza di RCT e una polizza fideiussoria.

Siamo messi proprio bene:

“Difatti, a pag. 3 il disciplinare prevede l’esecuzione di indagini geologiche, geotecniche, indagini strutturali, monitoraggi, saggi stratigrafici e prelievi per la caratterizzazione degli apparati decorativi parietali, attività che implicano evidentemente la presenza di personale tecnico sul cantiere: particolarmente significativa è poi la previsione di cui all’art. 10 che, proprio in considerazione della complessità e del rischio insito nelle attività oggetto di appalto, impone all’aggiudicatario la stipula di una polizza assicurativa o fideiussoria a copertura della responsabilità civile e penale per infortunio o danni causati a persone o beni dell’appaltatore medesimo o di terzi nell’esecuzione dei rilievi e dell’attività di indagine e di progettazione”.

Passaggio tratto dalla sentenza numero 1185 del 4 marzo  2016 pronunciata dal Tar Campania, Napoli