USA – La Toyota paga 11 mln $ per le vittime di un incidente d’auto

di Riccardo Tacconi

La giuria federale della Corte distrettuale di Minneapolis, nel Minnesota, il 3 febbraio, ha condannato la Toyota a pagare 10,94 milioni di dollari per la morte di 3 persone e le lesioni gravi subite da altre due persone in un incidente stradale (scontro), a causa della sua corresponsabilità per difetto di una sua Toyota Camry del 1996. 

Il conducente, il sig. Lee, in un primo momento, nel 2006, era stato condannato, come unico colpevole dell’incidente e condannato alla reclusione (è rimasto in carcere per 2 anni e mezzo) Il sig. Lee, però, è riuscito  a richiamare l’attenzione del Procuratore sul fatto che esistevano dei reports, che mettevano in evidenza dei difetti delle Toyota, coinvolte in problemi di accelerazione improvvisa, nel manovrare la leva di comando del cambio automatico, come poi confermato dalle perizie processuali, una volta riaperto il processo.

Nell’incidente sono morti:

 – il conducente dell’altro veicolo, Javis Trice-Adams Sr., e suo figlio di 9 anni, Javis Adams Jr., che però non sono stati rappresentati nel processo.

– Il nipote di Trice Adams. Devyn Bolton, di 6 anni, era rimasto paralizzato ed era morto nell’ottobre 2007. La giuria ha riconosciuto un danno di 4 milioni di dollari.

Sono rimasti gravemente lesi la figlia di Javis Trice-Adam, dodicenne, cui sono stati riconosciuti 4 milioni di dollari, e suo padre, Quincy Ray Adams, cui sono andati 1,25 milioni di dollari.

Al sig. Lee sono andati 750.000 dollari e cifre minori ai quattro membri della sua famiglia che viaggiavano con lui. Le cifre indicate sono la quota di danno a carico della Toyota, ritenuta colpevole nella misura del 60%. Il sig. Lee  è stato ritenuto colpevole al 40%.

FONTE:

http://www.ktiv.com/story/28016203/jury-toyota-must-pay-11m-to-victims-of-fatal-crash