Talanx supera le attese degli analisti

Malgrado le difficoltà del mercato interno, il terzo gruppo tedesco, Talanx, ha annunciato un risultato netto pari a 769 mln €, in crescita del 5% e superiore all’obiettivo di 700 mln e alle attese degli analisti.

La raccolta è in crescita del 3% a 29 mld €.

Questo utile record si spiega particolarmente con i buoni risultati ottenuti dalla controllata Hannover Re, che ha registrato circa1 mld di risultato, ma anche con le performance delle controllate estere.

Grazie alle attività all’estero tramite i marchi HDIHDI-Gerling, PB, Targo il gruppo ha compensato l’andamento del mercato interno.

La controllata tedesca è infatti caduta in rosso nel 2014 a causa di importanti danni e al persistere dei bassi tassi di interesse.

Malgrado ciò la compagni intende mantenere una politica favorevole agli azionisti con un dividendo per azione in crescita del 5% a 1,25 €.

Per il 2015 il gruppo tedesco rimane prudente e il presidente Herbert Haas si pone come obiettivo di raggiungere i 700 mln € di risultato netto. Oltre alle difficoltà attuali Haas prevede di dover far fronte ad una ristrutturazione del segmento privati, in particolare nel comparto vita, settore in crisi tra l’arrivo di Solvency II e il contesto di bassi tassi di interesse.