Previdenza complementare: cosa c’è di nuovo?

Previdenza
Autore: 
Silvin Pashaj e Maria Elisa Scipioni
ASSINEWS 262 – marzo 2015

La legge di stabilità 2015 ha introdotto molte novità in am- bito pensionistico. Le più rilevanti riguardano la previdenza  complementare. Così dopo anni di silenzio sul tema, se n’è tornato a discutere. All’apparenza sono stati emanati alcuni provvedimenti utili a risolvere il momento storico ed economico difficile, e di conseguente scarsa liquidità, delle famiglie  italiane. Ma saranno poi misure veramente utili in questa direzione? O forse, cercando di risolvere un’ansia più che  un reale problema immediato, non rischiano di rivelarsi un boomerang soprattutto per il futuro sereno in pensione? Di certo questi provvedimenti non aiutano il già stentato e, di fatto, mai avvenuto decollo della previdenza complementare. Che, lo ricordiamo e l’abbiamo più volte ribadito, ha un contenuto sociale importante proprio e in particolare per le giovani generazioni.
CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante

Hai dimenticato la Password?
Registrati


epheso_logo

Strumenti e Metodi per la Consulenza nel Mercato Assicurativo – Previdenziale
– Finanziario www.epheso.it