Il valore delle relazioni industriali Impresa-Agenti

Si è svolta a Bologna, lo scorso 4 marzo, una giornata d’incontri e approfondimento, organizzata da Francesco Saporito nella sua qualità di consigliere di amministrazione di Unipol Gruppo Finanziario in rappresentanza degli Agenti UnipolSai.

La mattina. Tavola rotonda con A.D, D.G e U.d.P.

Nella prima parte della giornata si è tenuta una tavola rotonda con la partecipazione di tutti i 9 gruppi agenti UnipolSai. All’incontro, avvenuto nella sala del consiglio di amministrazione di Unipol, Gruppo Finanziario hanno partecipato: l’Amministratore Delegato Carlo Cimbri, il Direttore Generale Franco Ellena.

La tavola rotonda ha permesso un confronto fra tutti i partecipanti sulle strategie aziendali dell’Impresa. In relazione allo scenario di profonda trasformazione del mercato, caratterizzato da un significativo innalzamento della competizione tra canali, l’amministratore delegato ha sollecitato i gruppi ad accelerare il percorso di integrazione in UnipolSai. I gruppi agenti condividendo le linee di indirizzo hanno chiesto, nello stesso tempo, di ricercare soluzioni alle difficoltà legate alla quotidianità del lavoro in agenzia.

Il tema centrale, che ha trovato piena convergenza, si è basato sulla volontà di fare sistema insieme: Impresa e Agenti, ognuno per la propria parte, ponendo il valore delle relazioni industriali al centro di un percorso di crescita.

Il pomeriggio. Le Giunte Esecutive, l’impatto di Solvency II nella distribuzione assicurativa.

L’incontro, tenutosi nell’Auditorium della sede di Unipol Banca, ha visto la partecipazione degli organismi esecutivi delle associazioni degli Agenti UnipolSai che fanno parte del coordinamento unitario.

Tema di approfondimento è stato Solvency II, la normativa che entrerà in vigore il prossimo 1° gennaio 2016 e determinerà notevoli impatti sia sulle compagnie sia sugli intermediari, contribuendo a modificare ulteriormente il mercato assicurativo italiano.

L’argomento, di particolare complessità, è stato presentato da Angelo Bianca della società SCS e commentato dall’intervento di Enea Dallaglio di Innovation Team. I numerosi interventi dei partecipanti hanno stimolato il confronto con i due relatori, permettendo l’approfondimento delle implicazioni che sul piano pratico scaturiranno dai nuovi vincoli imposti da Solvency II. E’ indubbio che l’entrata in vigore di questa normativa modificherà velocemente le strategie di sviluppo delle compagnie e delle agenzie.

L’incontro, ha dichiarato, Saporito, è stato molto utile sul piano della consapevolezza, e sulla necessità dell’ulteriore spinta al cambiamento che ne deriverà al quale gli intermediari Unipolsai dovranno farsi trovare attrezzati. La giornata si è conclusa con l’impegno degli organismi esecutivi partecipanti di trasferire questa consapevolezza ai propri associati.