Sinistro da invalidità permanente e principio indennitario

IL VOSTRO QUESITO

Un ragazzino (nell’ orario di scuola) viene investito.

La polizza infortuni (contraente: la Scuola e assicuratore: la compagnia “x”) indennizza l’infortunio.

La polizza dell’automobilista responsabile del sinistro (altra compagnia assicurativa rca, chiamata compagnia “y”), risarcisce il danneggiato (il bambino).

La compagnia “x” ora, vuole fare rivalsa sulla compagnia “y” per l’importo che ha indennizzato al ragazzino investito.

 

Secondo me la richiesta è dubbia (ma non ne sono certo) e andrebbe respinta; penso questo per i seguenti motivi:

  1. L’importo che “x” liquida al ragazzino, è un indennizzo, mentre quello che la compagnia (del responsabile) “y” liquida, è un risarcimento;
  2. L’indennizzo che “x” paga al ragazzino rientra nel ramo danni; cioè, la compagnia indennizza a fronte del pagamento di un premio, senza valutare la responsabilità civile;

La compagnia “y” non può sostenere il risarcimento e rimborsare anche la compagnia “x”, così facendo pagherebbe due volte lo stesso danno; se così fosse, anche per sinistri futuri, la ratio delle riserve dovrebbe essere rivista!?!

 

L’ESPERTO RISPONDE

Gli esperti di ASSINEWS rispondono via mail ai vostri quesiti su tutti i rami assicurativi, normativa e compliance! Scopri il servizio "Esperto Risponde"

Accedi alla pagina "Il tuo abbonamento" per informazioni sui servizi inclusi nel tuo piano
Hai dimenticato la Password?
Registrati