Un record poco invidiabile

RC auto

Le polizze italiane sono le più care in Europa. Questo emerge da un’indagine conoscitiva dell’Antitrust. Anche i risarcimenti sono da record e l’innovazione è rimasta indietro

Autore: Fausto Panzeri
ASSINEWS 240: marzo 2013

L’Antitrust ha chiuso l’indagine conoscitiva sulla RC auto in Italia dopo un anno di lavoro approfondito. Il fine di questa indagine era quello di meglio conoscere la realtà del settore e rilevare l’eventuale presenza di cartelli tra le imprese individuando delle soluzioni per rendere meno onerosa la polizza obbligatoria che grava su tutti gli automobilisti.

La metodologia seguita L’analisi si è svolta sulle risposte ad alcuni questionari inviati a venti compagnie assicurative operanti sul territorio nazionale. Questa indagine è stata altresì integrata dalla informazioni prodotte dalla Concessionaria Servizi Assicurativi Pubblici SpA (Consap).
Il campione è stato selezionato in modo da rispondere ai necessari requisiti dimensionali e riguarda l’82% dei premi raccolti nel settore RC auto nel 2010. Oltre alle compagnie tradizionali hanno fornito risposte le compagnie che operano attraverso i canali telefonici o tramite internet.  CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante

Hai dimenticato la Password?
Registrati