SCOR: risultato netto a 418 mln € nel 2012 (+13,6%)

Nel 2012, il gruppo riassicurativo francese SCOR ha registrato una solida: i premi lordi sono stati pari a 9.514 mln €, in crescita del 25,2% (10,8% pro forma). Nei rami danni (SCOR Global P&C) i premi sono cresciuti del 16,8 % a € 4.650 mln, mentre nel vita (SCOR Global Life) la crescita è stata del 34,4% a €  4.864 mln grazie anche all’integrazione delle attività ex Transamerica Re.

Nei rami danni la crescita è dovuta principalmente all’espansione nei USA e in Asia, oltre che al forte sviluppo delle attività Specialty in Europa. Il combined ratio danni è stato pari a 94,1%, nonostante i danni causati da Sandy (137 mln per il gruppo francese).

Il risultato netto è cresciuto del 26,7% (13,6% pro forma) a 418 mln €.

Il dividendo proposto per il 2012 è di 1,20 € per azione, ossia con un tasso di distribuzione del 53%.

Denis Kessler, presidente e direttore generale di SCOR, ha dichiarato: «SCOR ha realizzato solide performance nel 2012, malgrado un contesto economico e finanziario ancora difficile e un carico comunque elevato di catastrofi naturali. Il Gruppo ha proseguito la crescita, in particolare con una progressione ancora molto forte dei rinnovi P&C e l’integrazione delle attività di Transamerica Re, e realizza ormai circa il 60% dell’attività nella zona Asia-Pacifico e nelle Americhe.

La qualità dei risultati di SCOR in materia di redditività, solvibilità e crescita è stata di nuovo riconosciuta nel 2012 dal miglioramento del rating di gruppo da parte delle 4 agenzie che monitorano SCOR. Il piano strategico triennale, Strong Momentum V1.1, si conclude con l’estate 2013 e SCOR presenterà a settembre il nuovo piano strategico triennale».