RC: risarcibilità del danno materiale al suocero non convivente

IL VOSTRO QUESITO

Nucleo familiare formato da marito e moglie con in corso polizza di responsabilità civile.
La moglie causa un danno materiale al suocero non convivente.

La compagnia archivia il sinistro senza seguito in quanto ritiene che il suocero non è un terzo rispetto al nucleo familiare.
La garanzia responsabilità civile in corso per la polizza oggetto del sx alla voce “cosa assicuriamo” dice:
“ … tiene indenne l’assicurato e il suo nucleo familiare di quanto sia tenuto a pagare ….. dei danni involontariamente

cagionati a terzi ….. per fatti accidentali …

Per assicurati si intendono:

– Il contraente o l’assicurato indicato nella scheda di polizza;

– Le persone del nucleo familiare del contraente o, se diverso, dell’assicurato, convivente e non coniugato, indicato nella scheda di polizza, e risultante dal certificato di stato di famiglia;”

Mentre alla voce danni non compresi in garanzia dice:

– “Subiti dagli assicurati, dai discendenti e ascendenti e, se conviventi, qualsiasi altro parente o affine;”

DEFINIZIONI
Assicurato
Il soggetto il cui interesse è protetto dal contratto di assicurazione

Nucleo
L’insieme delle persone legate da vincolo di parentela o di fatto purché provato e socialmente noto con l’assicurato e con lui stabilmente conviventi nell’abitazione assicurata.

Gradiremmo Vs. commento in merito.

L’ESPERTO RISPONDE

Gli esperti di ASSINEWS rispondono via mail ai vostri quesiti su tutti i rami assicurativi, normativa e compliance! Scopri il servizio "Esperto Risponde"

Accedi alla pagina "Il tuo abbonamento" per informazioni sui servizi inclusi nel tuo piano
Hai dimenticato la Password?
Registrati