L’agenzia tra tradizione e futuro

L’intervista

Intervista a Antonello Cattani

Autore: Gigi Giudice
ASSINEWS 229: marzo 2012

“In un mondo che cambia, il Gruppo Cattolica cambia, pur restando fedele a se stesso e ad un modello di distribuzione focalizzato sull’intermediazione agenziale”.
Sono parole di Antonello Cattani, direttore commerciale delle oltre 900 agenzie operanti per il Gruppo Cattolica, con il quale ci confrontiamo sulle tecnologie e le emergenti “nuove socialità”, due temi centrali della attuale politica commerciale e industriale del Gruppo assicurativo veronese. tipo1
Gruppo che viene da un quadriennio di esercizi che l’hanno visto impegnato in un progressivo e efficace recupero sul piano della redditività industriale e dello sviluppo. All’opera di risanamento dei conti tecnici, conclusa con grande successo, il management ha abbinato una massiccia azione di “ridisegno” organizzativo interno e di riallineamento del modello di servizio nei confronti delle agenzie.
Con la concretezza tipica dell’emiliano qual è, Cattani ha inteso diffondersi nell’illustrare la visione complessiva del Gruppo Cattolica. In particolare soffermandosi sul ruolo delle nuove tecnologie; soprattutto nel contesto dell’attività agenziale. CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante

Hai dimenticato la Password?
Registrati