Howden punta sull’Italia con l’acquisizione di Tower Spa

Il gruppo di brokeraggio assicurativo con sede a Londra Howden rafforza la sua presenza sul mercato italiano con l’acquisizione del 100% di Tower spa, società vicentina specializzata nell’intermediazione assicurativa e nella consulenza nella gestione del rischio aziendale.

È la seconda acquisizione in Italia in meno di otto mesi dall’ingresso sul mercato italiano, dove Howden ha deciso di sviluppare strategicamente la propria presenza con acquisizioni di società e di team di grande valore professionale. 

Tower intermedia più di 15 milioni di euro di premi. La società vanta una consolidata esperienza nei settori della gioielleria, tipica attività del distretto vicentino, e delle istituzioni finanziarie. L’obiettivo di Howden – si legge in una nota – è di posizionarsi tra i primi tre player del mercato locale.

Tower manterrà la propria ragione sociale iniziando un percorso di transizione del brand che la porterà ad essere parte integrante del gruppo Howden, mantenendo però la propria identità.

Riconfermata la fiducia alla compagine sociale originaria che rimarrà con le deleghe del Consiglio di Amministrazione: Guido Mocellin Presidente, Fabrizio Ferrari Amministratore Delegato, Rebecca Mocellin e Diego Trestin membri del Consiglio di Amministrazione, affiancati dai nuovi membri Antonio Forcellini con la carica di Vice Presidente, Edoardo Capelli e Silvia Gottardi membri del CdA.

Presente con il proprio network in 90 Paesi del mondo, Howden ha intermediato nel 2021 premi lordi per 13,7 miliardi di dollari.

A guidare le operazioni italiane c’è da dicembre 2021 Antonio Forcellini, nuovo Chief Commercial Officer di Howden. Da più di 30 anni nel brokeraggio assicurativo, Forcellini nasce come imprenditore per entrare poi in AON diventandone membro del Consiglio di Amministrazione e Vice Direttore Generale.