29 aprile Giorno della verità per Generali

COMPAGNIE

Autore: Fausto Panzeri
ASSINEWS 338 –febbraio 2022

Il 2022 sarà l’anno delle decisioni per il primo Gruppo assicurativo italiano
Le ragioni di un dissenso nel CdA Il profilo dei maggiori protagonisti

Nell’apertura di questo numero (l’Opinione) abbiamo fatto il punto sulla dialettica in corso tra i maggiori azionisti di Generali, relativamente al Piano industriale presentato, dal top management, al Consiglio di Amministrazione del Gruppo, e che sarà sottoposto all’approvazione dei soci nell’Assemblea annuale che si terrà il 29 aprile.

Vorremmo ora approfondire questo tema, assai rilevante per l’economia italiana, presentando ai lettori schede di approfondimento sulle aziende e gli uomini che hanno assunto i ruoli di protagonisti di questa vicenda.
Partiamo, quindi, dalle Generali, che rappresentano l’oggetto del contendere, rammentando che siamo di fronte al leader del mercato assicurativo italiano che si colloca al terzo posto nel ranking europeo delle assicurazioni, alle spalle di Allianz e AXA e in competizione con Zurich, il gruppo elvetico guidato da Mario Greco che dal 2013 al 2016 è stato CEO di Generali.

Il Consiglio di Amministrazioni di Generali l’11 novembre 2021 ha comunicato agli azionisti i risultati al 30/09/2021 e il CFO, Cristiano Borean, li ha definiti eccellenti sia per lo sviluppo che per la redditività, sottolineando, altresì, la solidità raggiunta dal Gruppo, anche in base ai parametri di Solvency 2 Ratio.

CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante
Hai dimenticato la Password?
Registrati

© Riproduzione riservata