Vendita di Aviva France: verso un’alleanza Generali/Eurazeo?

Sei mesi dopo l’annuncio della rifocalizzazione strategica del gruppo Aviva, la vendita delle attività francesi dell’assicuratore britannico non è ancora stata completata. Tuttavia, questa operazione potrebbe rapidamente prendere una svolta decisiva, dato che i potenziali acquirenti stanno mettendo a punto la loro offerta di acquisto.

Secondo le informazioni pubblicate da L’Argus, mentre quattro offerte non vincolanti (Macif, Generali, Allianz-Athora e Eurazeo) sono state fatte al gruppo Aviva in gennaio, due degli acquirenti starebbero ora considerando di prendere una posizione comune: Generali e la società di investimento Eurazeo.

Generali ha chiesto di rilevare l’intera attività di Aviva France. Ma secondo diverse fonti, il gruppo assicurativo italiano – che è principalmente interessato al business property-casualty – non si è astenuto dallo studiare altre fonti di finanziamento dopo la presentazione della sua offerta. “Non escludiamo la possibilità di condividere questo progetto con un partner come un fondo d’investimento che condivida la stessa visione industriale e lo stesso desiderio di sviluppare in modo più specifico il business vita di Aviva. L’importante è la naturale complementarità e l’assenza di duplicazione”, ha confidato uno stretto collaboratore del progetto all’Argus de l’assurance dieci giorni fa.

Per Eurazeo, il progetto è chiaro: la società d’investimento quotata a Parigi intende fare di Aviva France un business strategico del gruppo. “Il matrimonio tra risparmio e private equity è stato un tema presente nella nostra mente per diversi anni”, ha detto una fonte interna, senza voler discutere di possibili fusioni con altri candidati per l’acquisizione.

Contattato, il management di Generali ha rifiutato, per il momento, qualsiasi commento su una potenziale alleanza con Eurazeo.