Le caratteristiche costruttive di un fabbricato nel sinistro furto

IL CASO

Ecco cosa può succedere se manca l’analisi del rischio da parte dell’intermediario

Autore: Fabrizio Mauceri
ASSINEWS 328 – marzo 2021    
 

Premessa
Nella stipula di una copertura assicurativa furto bisogna prestare attenzione a molteplici aspetti. L’ammontare della somma da assicurare è sicuramente uno degli aspetti principali. Se questa cifra è congrua sicuramente la polizza parte con il piede giusto.
L’inquadramento dell’attività svolta dall’assicurato è un altro punto fondamentale, insieme all’ubicazione del rischio. Aiuta inoltre una valutazione dei sistemi di protezione e prevenzione quali mezzi di chiusura e impianti di allarme.
Sulle caratteristiche costruttive degli edifici invece si tende a soffermarsi poco e non sempre con la dovuta attenzione e lucidità.

Il cliente
Un intermediario contatta un nuovo cliente che gli viene segnalato da un conoscente. Si tratta di un’impresa che commercia mascherine e guanti in gomma mono uso. L’azienda non ha mai avuto sinistri furto da quando opera in questo settore. Con l’avvento del
Covid-19, però, emerge la preoccupazione di commerciare prodotti che improvvisamente sono diventati rari ed appetibili. Per questa ragione cerca una copertura furto piuttosto capiente e l’intermediario che la segue in questo momento sugli altri rami non è in grado di
accontentare il cliente sull’ammontare del capitale da assicurare, ritenuto troppo elevato dalla compagnia per cui lavora. Il nuovo intermediario ha quindi la possibilità di subentrare al collega su tutti i rami nel caso in cui riesca a soddisfare le necessità del cliente.
L’incontro è proficuo e durante la visita in azienda è stato messo a conoscenza di tutta una serie di informazioni che lo possono aiutare a fare una buona polizza ad un prezzo competitivo. Tutte le finestrature hanno una inferriata in metallo a protezione e tutte le
porte esterne hanno dei sensori di allarme perimetrici che tramite una centrale a GSM trasmettono il segnale di allarme a un dipendente e alla società di vigilanza con la quale hanno un contratto. Il nostro intermediario riesce pertanto a fare una offerta in linea con
aspettative del cliente e riesce a fare la polizza.
All’inizio tutto fila liscio finché…

CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante
Hai dimenticato la Password?
Registrati

© Riproduzione riservata