Germania: le famiglie spendono in media 1.500 € all’anno in assicurazioni

Una famiglia privata in Germania ha speso in media circa 1.500 euro per l’assicurazione nel 2019. Rispetto al 2009, questo corrisponde a un aumento di circa il 50%. Questo è stato annunciato dall’Ufficio federale di statistica (Destatis). I dati si basano sui risultati dei conti economici correnti.

Secondo Destatis, questo importo non comprende i contributi obbligatori per la previdenza sociale, i contributi volontari per l’assicurazione sanitaria e i contributi per l’assicurazione privata sulla salute e l’assistenza a lungo termine, l’assicurazione sulla vita a capitale e l’assicurazione privata pensionistica.

Secondo i dati, circa un settimo di questa spesa nell’anno in esame è rappresentata dal segmento delle assicurazioni private supplementari per la salute e l’assistenza a lungo termine. Un sesto consisteva in contributi volontari a schemi pensionistici aziendali (bAV).

Secondo Destatis, i premi dell’assicurazione auto hanno rappresentato circa un terzo della spesa. La parte del leone di più di un terzo è spesa “in media per le assicurazioni private sulla proprietà e sugli infortuni, la responsabilità civile, la casa e l’invalidità professionale/incapacità lavorativa”.

Non sorprende che l’importo dei premi assicurativi “dipende fortemente dai livelli di reddito delle famiglie”.

Germania

“Mentre nel 2019 le famiglie con un reddito netto mensile inferiore a 1.300 euro hanno speso in media circa 360 euro per l’assicurazione, per esempio, le famiglie con un reddito da 2.600 euro a meno di 3.600 euro hanno già investito quasi quattro volte tanto (1.320 euro)”, continua il comunicato.

I dati sulla spesa totale per le polizze assicurative sono pubblicati dall’Associazione tedesca delle assicurazioni (GDV) nella sua pubblicazione annuale “Statistisches Taschenbuch der Versicherungswirtschaft”. (GDV) nella sua pubblicazione annuale “Statistisches Taschenbuch der Versicherungswirtschaft”.

Tuttavia, questi non sono suddivisi per le famiglie private, ma rappresentano la “spesa pro capite“. Per il 2019, le cifre mostrano un valore record di oltre 2.600 euro su base provvisoria. Quasi la metà di questo era attribuibile al segmento delle assicurazioni sulla vita.