Europ Assistance apre un nuovo store a Roma

Flavio Mangia parla del modello distributivo dell’Agenzia Hub

Intervista a cura di Vincenzo Giudice

Europ Assistance continua a puntare sul retail assicurativo. L’ultima novità è fresca di poche ore. È stata infatti aperta a Roma una nuova Agenzia Hub, la seconda dopo quella di Torino (Agenzia Xela), attiva già da tre anni.

MS Insurance HUB, il nuovo punto vendita romano a marchio Europ Assistance di via Nomentana 181, svolge attività di sviluppo commerciale e aggregazione di intermediari della zona, oltre a essere un punto di riferimento sul territorio per i clienti della compagnia interessati all’ampia gamma di offerta multi area: si va dai viaggi all’auto, dalla casa alla salute.

Per farci spiegare qualcosa in più del modello distributivo dell’Agenzia Hub e del funzionamento del nuovo store di Europ Assistance, abbiamo rivolto alcune domande a Flavio Mangia, manager di grande esperienza e responsabile delle due agenzie di Torino e Roma.

 

L’idea di partenza che tutt’ora rappresenta il nostro core business – spiega Mangia –  è quella di sviluppare una nuova modalità distributiva rivolta a quegli intermediari che preferiscono una relazione più smart con la Compagnia: i Broker che, vocativamente parlando, hanno una facilità di gestione attraverso una Agenzia specializzata ma sicuramente anche gli Agenti, prevalentemente monomandatari, che preferiscono avvalersi di una collaborazione orizzontale per completare la loro offerta assicurativa senza l’onere di un mandato ufficiale. Una vetrina a brand Europ Assistance infine per la clientela retail”. 

MS Insurance HUB, il nuovo punto di vendita romano, replica lo stesso schema di Torino o sono state introdotte delle novità? Cosa possono trovare i consumatori nella nuova agenzia?

MS Insurance nasce con l’intento di replicare lo stesso concetto dell’Hub di Torino sviluppando una rete capillare di collaboratori nel centro sud e dando maggiore presenza sul territorio della Capitale. Il modello distributivo scelto è rappresentato da una realtà dotata di strutture specializzate nel fornire un elevato standard di assistenza, formazione e supporto alla vendita agli intermediari coinvolti dal rapporto di collaborazione orizzontale. I prodotti presenti nello store sono quelli commercializzati dalla compagnia e seguiti totalmente dal nostro staff. Per citarne alcuni: le coperture dedicate al mondo Viaggi, la Tutela Legale, garanzie assistenza per autoveicoli o mezzi pesanti, la gamma salute e la possibilità di creare coperture tailor made sulla base delle specifiche esigenze dei nostri business partner”.

La nuova agenzia avrà anche un ruolo nella fase di progettazione di nuovi prodotti? Ci sono novità in vista?

“Il nostro hub è anche incubatore e acceleratore di prodotti che vengono ideati e testati sulla nostra rete di intermediari; prodotti che in caso di esito positivo dei test vengono poi deliverati sulla nostra rete tradizionale. Da circa un anno siamo impegnati a definire con la direzione un nuovo prodotto dedicato al mondo dell’auto; un concetto di assistenza evoluta, dedicato anche al mercato emergente dell’elettrico, con una serie di garanzie accessorie estremamente innovative. Il target di riferimento è sicuramente una clientela particolarmente esigente; quasi un servizio di concierge per risolvere qualunque problematica del veicolo assicurato. Il prodotto in questione sarà pronto per i primi giorni di Aprile e rappresenterà una delle principali novità del canale hub 2021”.

Insomma, sembra di capire che l’idea di Europ Assistance sia di muoversi in un’ottica di stretta partnership con gli intermediari. È così?

Assolutamente sì. Grazie allo staff distribuito sia sul territorio di Torino che di Roma, il nostro intento è quello di garantire massima assistenza a chi si affida a noi e fornire sempre di più una customer experience strutturata e forte, proiettando il lavoro verso una realtà digitale. Su questo fronte stiamo lavorando tantissimo per fornire strumenti sempre più adeguati per facilitare il lavoro degli intermediari stessi”.

In questi lunghi mesi la pandemia ha sconvolto le nostre vite, il nostro modo di lavorare, di relazionarci con le persone. Davanti a questo cambiamento improvviso e inatteso per le sue dimensioni cosa cambierà nel mercato assicurativo? Dal vostro punto di osservazione, è aumentata la percezione del rischio degli italiani?

“La percezione degli italiani in ambito salute ha avuto un radicale cambiamento a causa della pandemia; salvaguardare le persone che hanno dovuto viaggiare nonostante il Covid e mettere in sicurezza le aziende e il proprio personale viaggiante, ottemperando agli obblighi previsti dal quadro normativo vigente, è stato l’impegno più grande che la compagnia abbia assunto. La compagnia ha lanciato la Travel Protection Top che offre, Assistenza 24/7 ovunque nel mondo, rimborso spese mediche illimitato valido anche per malattie preesistenti e croniche, estendendo le coperture anche al caso di Covid-19. Abbiamo incluso le pandemie ed epidemie anche sul nostro prodotto di punta per il personale viaggiante delle aziende, Business Pass, fornendo un ulteriore strumento per potersi muovere nel mondo senza preoccupazioni. Recentemente sul mercato è stato anche presentato un nuovo prodotto dedicato al mondo alberghiero: Hospitality. Tale prodotto è volto a tutelare sia le strutture alberghiere, sia i clienti che annullano a causa Covid, fornendo a questi ultimi anche una copertura sanitaria”.