Aon fiducioso di chiudere con WTW nel primo semestre

I dirigenti di Aon hanno confermato di attendersi che la prevista fusione con Willis Towers Watson (WTW) si chiuda nella prima metà del 2021, nonostante un’indagine in corso da parte dei regolatori UE.

Parlando nell’ambito di una conference call sui risultati del quarto trimestre, il Chief Financial Officer (CFO) Christa Davies ha detto che Aon e WTW erano ancora “in pista” per rispettare la data di chiusura originale entro il primo semestre.

Aon ha riportato una crescita dei ricavi del 3% a 3,0 miliardi di dollari nel quarto trimestre, compresa la crescita organica dei ricavi del 12% nella sua divisione Reinsurance Solutions.

Il broker ha anche recentemente svelato il nuovo team di leadership che sarà chiamato a guidare l’entità Aon / WTW, una volta che la transazione sarà completata.

Ma ci sono preoccupazioni nel mercato che l’indagine della Commissione europea sull’affare potrebbe ritardare il suo completamento, o richiedere cessioni significative per motivi di concorrenza.

Per esempio, il 73% degli intervistati in un sondaggio di Reinsurance News ha ritenuto che potrebbe essere necessaria la vendita del braccio di brokeraggio riassicurativo di WTW, Willis Re,  per portare avanti la fusione.

Ma il management di Aon è ancora fiducioso che l’affare sarà portato a termine come previsto, con Davies che assicura che entrambe le parti rimangono “estremamente impegnate” a portarlo a termine.

“I business sono complementari e operano in aree competitive dell’economia”, ha notato Davies. “E crediamo di avere gli argomenti e le prove per assicurare un risultato positivo. Continuiamo a lavorare in modo collaborativo con i regolatori per ottenere le approvazioni in modo tempestivo”.

Inoltre, il CEO Greg Case ha sostenuto che la pandemia e i suoi impatti economici associati hanno effettivamente aumentato la convinzione di Aon della necessità di fondersi con WTW. “Il nostro entusiasmo per la fusione, così come la leadership e il talento di entrambe le parti continua a crescere”, ha detto.

“La scorsa settimana, abbiamo raggiunto un’altra importante pietra miliare con l’annuncio del comitato esecutivo combinato che sarà in vigore una volta che la combinazione sarà chiusa. Questa squadra abbraccia l’impegno per una mentalità di una sola azienda e riunisce le migliori competenze, il talento e la leadership di entrambe le organizzazioni”, ha continuato Case.

Intanto però, secondo quanto anticipato da Reuters le authority di regolamentazione antitrust dell’Unione Europea hanno per ora sospeso l’indagine sull’accordo in attesa che il broker assicurativo statunitense fornisca i dati necessari ad analizzare i dettagli della fusione.

La Commissione europea ha spiegato che le sospensioni vengono attivate qualora le parti non forniscano le informazioni richieste dalla Commissione in tempi ragionevoli. Una volta che le informazioni mancanti saranno rese disponibili, il timing sulla procedura di autorizzazione sarà rimesso in moto. In origine i termini per il pronunciamento dell’UE sulla fusione erano previsti per il prossimo 10 maggio.

AON