S&P: impatto del Coronavirus limitato per i mercati EMEA e USA

Secondo S&P Global Ratings, l’epidemia di coronavirus in corso non dovrebbe causare  shock ai riassicuratori  e assicuratori globali con sede in Europa, Medio Oriente e Africa (EMEA) e negli Stati Uniti.
L’agenzia di rating si aspetta che questi riassicuratori/assicuratori andranno incontro a sinistri a causa della diffusione del COVID-19, ma ritiene che gli impatti potranno essere ben ammortizzati.
Gli analisti hanno osservato che la maggiore esposizione ipotetica per queste compagnie deriverebbe dai rischi di pandemia attraverso il loro mortality business nei portafogli di riassicurazione vita globali.
Tuttavia, i riassicuratori del ramo property e casualty potrebbero essere vulnerabili ai sinistri legati alla COVID-19 anche su altri settori, come l’aviazione, l’assicurazione viaggi, l’assicurazione crediti, e la copertura di contingency o di cancellazione di eventi.
La maggior parte delle polizze per l’interruzione dell’attività e l’aviazione coprono solo le perdite derivanti da eventi fisici, ma S&P prevede che gli assicuratori potrebbero vedere le richieste di risarcimento per le interruzioni di attività contingenti dovute all’importanza della Cina per l’economia globale.
In termini di assicurazione vita, anche i mercati in via di sviluppo in Asia sono stati un importante motore di crescita per molti assicuratori negli ultimi anni, il che significa che la regione è particolarmente importante per il settore.
Detto questo, la maggior parte del business della mortalità è ancora sottoscritto negli Stati Uniti e in Europa e l’epidemia di coronavirus è ancora fortemente concentrata in Cina.
Inoltre, i riassicuratori multilinea con sede nell’area EMEA che sono esposti alla regione Asia-Pacifico in genere beneficiano della diversificazione in molte linee di business e geografie, ha detto S&P, oltre che di una solida adeguatezza patrimoniale e di una sottoscrizione disciplinata.

Swiss Re e Hannover Re sono ora tra i riassicuratori globali che non prevedono una grande esposizione all’epidemia di coronavirus.
Coronavirus