RC del capofamiglia: persone non considerate terzi

IL VOSTRO QUESITO

Si tratta di una polizza del RC del capofamiglia dove non sono considerati terzi il coniuge, il convivente di fatto, i genitori, i figli dell’assicurato e, se convivente, ogni altro parente dell’assicurato.
La contraente del contratto lavora come dipendente presso l’azienda del padre, nella fattispecie ‘Ditta Pinco Pallo di Angelo Rossi & c. SAS’; la figlia della contraente, minore, si reca in azienda a trovare la mamma e involontariamente rompe un cellulare aziendale.
In questo contesto l’azienda viene considerata terza e pertanto il sinistro è indennizzabile?

L’ESPERTO RISPONDE

Gli esperti di ASSINEWS rispondono via mail ai vostri quesiti su tutti i rami assicurativi, normativa e compliance! Scopri il servizio "Esperto Risponde"

Accedi alla pagina "Il tuo abbonamento" per informazioni sui servizi inclusi nel tuo piano
Hai dimenticato la Password?
Registrati