L’utile Axa balza dell’80% a 3,8 mld. Bene l’Italia

di Anna Messia

Il gruppo Axa ha chiuso il 2019 con un utile netto di 3,8 miliardi, mettendo a segno un balzo dell’80% rispetto all’anno precedente. Il risultato, spiega una nota del gruppo francese, risulta tuttavia in parte condizionato da una serie di operazioni straordinarie, come quelle che hanno portato negli ultimi anni prima all’ipo e poi all’uscita dal capitale dell’ex controllata Axa Equitable Holdings, ora tornata semplicemente Equitable Holdings. Il risultato operativo ha raggiunto quota 6,4 miliardi di euro, registrando una crescita del 4% su base annua, mentre i ricavi complessivi si sono attestati a 103,5% miliardi di euro (+1%). Anche in Italia Axa ha registrato risultato in crescita: la raccolta premi complessiva è aumentata del 13% a 6,1 miliardi. La spinta è venuta in particolare dal comparto vita, risparmio, previdenza, che ha segnato un incremento del 17% a 4,3 miliardi. Nel danni i premi sono aumentati invece del 3% a 1,75 miliardi e per il segmento salute del 20% a 92 milioni. Mentre il risultato operativo nella Penisola ha totalizzato 207 milioni, in crescita del 10%, con un contributo di 87 milioni dal vita (+25%), di 118 milioni dai danni (-1%) e di 2 milioni dal settore salute. (riproduzione riservata)

Fonte: logo_mf