Legge Salva bebé: UnipolSai lancia Qshino

La legge cosiddetta Salva bebé (n. 117/2018 e successivo D.M. attuativo n.122/2019), entrata in vigore lo scorso 7 novembre, rende obbligatoria l’adozione in auto di dispositivi in grado di avvisare l’autista quando si allontana dal veicolo lasciando all’interno un bambino d’età fino ai 4 anni. Le famiglie erano state prese alla sprovvista, soprattutto per la difficoltà di trovare sul mercato i dispositivi antiabbandono. Un successivo emendamento ha spostato l’obbligatorietà al 6 marzo 2020. Il Governo ha stanziato 5 milioni di euro per il 2020 per l’assegnazione del contributo o del rimborso dei dispositivi antiabbandono a cui è possibile accedere secondo le modalità definite in proposito da un Decreto del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti.

Qshino by UnipolSai Assicurazioni, messo a punto da AlfaEvolution Technology – centro di competenze per il Gruppo Unipol sui servizi telematici – è in commercio da metà dicembre, si posiziona sopra i seggiolini auto.

La soluzione del cuscino antiabbandono, da applicare su un seggiolino auto che non ha già integrata tale funzionalità, si è sin dall’inizio manifestata come la più sicura e conveniente per il cliente finale, in quanto può essere utilizzata sia per i seggiolini usati che per i seggiolini appena acquistati.

Oggi non tutti i cuscini presenti sul mercato rispondono completamente ai requisiti previsti dalla legge. Un aspetto molto importante, infatti, è la connessione cuscino-smartphone dell’autista che deve essere immediata, stabile e soprattutto garantita. Con il prodotto UnipolSai l’interazione dell’autista è limitata al primo collegamento Bluetooth® tra smartphone dell’autista e cuscino antiabbandono; i successivi utilizzi del dispositivo non richiedono interazione.

Il funzionamento del cuscino è molto semplice: se l’autista si allontana dal mezzo e porta con sè lo smartphone, alla caduta della connessione Bluetooth® tra smartphone e cuscino, l’App su smartphone emette un segnale sonoro ripetuto e viene inoltre visualizzata sull’app una notifica che segnala l’abbandono del bimbo. Tramite l’App dedicata è obbligatorio indicare almeno 3 numeri “amici” che, in caso di mancata risposta dell’autista all’allarme di abbandono bambino in auto, riceveranno un sms con la segnalazione del rischio in corso e il relativo posizionamento del veicolo (se attiva geolocalizzazione su smartphone autista). Sempre tramite l’App è possibile delegare fino a 5 utenti diversi che trasportano il bambino (nonni, babysitter, fratelli/sorelle maggiori ecc), in modo che il loro smartphone possa connettersi con il cuscino e ricevere gli eventuali allarmi di abbandono.

In caso di più bambini e quindi più cuscini, è possibile utilizzare con lo stesso smartphone sino un massimo di 3 cuscini antiabbandono. Rilevante anche la funzionalità di remind nei confronti dell’autista; se l’autista posiziona il bambino sul seggiolino ma sul suo smartphone non ha il Bluetooth® acceso, in aggiunta alla segnalazione su App il cuscino emette un segnale sonoro ripetuto per ricordare all’autista di attivare il Bluetooth®.

Salva bebé