Coronavirus: i provvedimenti di Sara Assicurazioni e Assimoco

Si moltiplicano le azioni delle compagnie di assicurazione a supporto di assicurati e collaboratori in relazione all’emergenza Coronavirus.

Assimoco ha deciso di supportare gli oltre 400 dipendenti e i suoi consulenti nel fronteggiare l’emergenza coronavirus, sia attraverso lo smart working, modalità di lavoro già diffusa a tutto il personale, sia con una serie di suggerimenti atti a tutelare la salute in un momento di particolare emergenza dovuto all’allarme coronavirus.

L’azienda ha attivato la modalità smart working per tutti i collaboratori della sede di Milano e della sede di Padova da lunedì 24 e fino a venerdì 28 febbraio.

Le riunioni in agenda per questa settimana sono state confermate via Skype. A tal fine sono state immediatamente acquistate circa 400 Virtual Private Network in più rispetto a quelle già disponibili per permettere a tutti di accedere in remoto ai sistemi aziendali e lavorare in smartworking, e create le condizioni affinchè tutti possano operare contemporaneamente. La società è stata aperta anche di domenica per consentire a chi ne aveva la necessità di prelevare il proprio personal computer e sono stati consegnati a domicilio i dispositivi informatici a coloro che non potevano recarsi personalmente in sede. Analoga procedura è stata per i lavoratori somministrati che sono abilitati allo smart working da qualche mese.

Chiusi i beverini e i boccioni per la distribuzione dell’acqua che non garantiscono la necessaria igiene in questo momento (potendo entrare in contatto con bicchieri e contenitori non “sterili”) e riammesse, in via del tutto eccezionale e solo provvisoriamente, le bottiglie di plastica. Ai dipendenti, inoltre, la Compagnia fornisce delle indicazioni pratiche per affrontare l’emergenza e tutelare la salute con costanza e tempestività, e tiene quotidianamente informati i collaboratori sull’evolversi della situazione.

Sara Assicurazioni da parte sua:

  • proroga da 15 a 60 giorni del termine per il pagamento dei premi assicurativi Sara Assicurazioni previsto dall’articolo 1901 del codice civile
  • copertura assicurativa estesa fino al 45° giorno successivo alla scadenza per tutti i contratti Auto e Rami Elementari, con scadenza compresa tra l’8 febbraio e il 31 marzo 2020
  • proroga a 60 giorni del termine per il pagamento dei premi per tutti i contratti Sara Vita a copertura del rischio vita in scadenza tra l’8 febbraio ed il 31 marzo 2020
  • per quanto riguarda i sinistri, sospensione dei termini di prescrizione o decadenza, sia contrattuale, sia di legge, maturati dal 23 febbraio 2020 fino al 31 marzo 2020
  • sospensione delle attività di recupero crediti e franchigie fino al 31 marzo 2020, per tutti i contratti per i quali è stata inviata lettera di sollecito per il pagamento del premio.

I provvedimenti riguardano i Comuni interessati dalle misure urgenti di contenimento del contagio. In particolare nella Regione Lombardia: 1. Bertonico 2. Casalpusterlengo 3. Castelgerundo 4. Castiglione D’Adda 5. Codogno 6. Fombio 7. Maleo 8. San Fiorano 9. Somaglia 10. Terranova dei Passerini; nella Regione Veneto: 1. Vò