Coronavirus: gli interventi delle compagnie a sostegno dei clienti

Generali Italia e Alleanza Assicurazioni intervengono a sostegno dei clienti residenti nei comuni che sono stati identificati dalle autorità pubbliche come “focolaio” di Covid19 – “Coronavirus”.

Le Compagnie, spiega una nota, hanno definito un piano di azioni a favore dei propri clienti residenti nelle aree focolaio del Coronavirus che prevede sospensione, proroga e dilazione dei premi per coperture vita, coperture danni no auto (retail e middle market) e coperture auto.

I clienti di Generali Italia e Alleanza Assicurazioni possono rivolgersi alle agenzie e ai consulenti assicurativi presenti sul territorio e visitare i siti delle compagnie.

Per una celere gestione delle attività Generali Italia ha, sin da subito, messo a disposizione degli agenti e dei clienti il numero verde 800.867.222.

Sin dalle prime ore dell’accaduto Generali Italia è intervenuta per sostenere le persone residenti nei comuni interessati e sta lavorando a stretto contatto con gli agenti del territorio per offrire assistenza ai clienti.

Cattolica Assicurazioni e TUA, a loro volta, estendono a 30 giorni il periodo di mora per i contratti Auto e Non Auto che, al 23 febbraio 2020, data di emanazione del Decreto della Presidenza del Consiglio, risultavano scaduti da non oltre 15 giorni e per tutte le scadenze successive.Tale agevolazione è prevista per le scadenze di febbraio e marzo, in attesa dell’evolversi della situazione.

Le misure si rivolgono ai clienti residenti nei Comuni della zona rossa (Vo’ Euganeo, Codogno, Castiglione d’Adda, Casalpusterlengo, Fombio, Maleo, Somaglia, Bertonico, Terranova dei Passerini, Castelgerundo e San Fiorano) e assicurati presso qualsiasi Agenzia Cattolica e TUA del territorio nazionale; ma anche a tutti i clienti assicurati presso le Agenzie e i punti vendita secondari con sede negli undici Comuni indicati dal Decreto della Presidenza del Consiglio.