Aon: incendi boschivi e tempeste invernali spingono i danni 3 mld $ a gennaio

I devastanti incendi in Australia e le potenti tempeste invernali negli Stati Uniti hanno contribuito a una lorda fattura per le catastrofi naturali a gennaio 2020: il broker riassicurativo Aon stima che le perdite economiche supereranno i 3 miliardi di dollari.

Gli incendi in alcune zone del Nuovo Galles del Sud, del Queensland, del South Australia, di Victoria e dell’Australia Occidentale hanno distrutto più di 5.900 case e altre strutture, con 34 persone rimaste uccise.
L’Insurance Council of Australia (ICA) ha registrato almeno 20.000 richieste di risarcimento a seguito degli incendi iniziati a novembre, con perdite assicurate attualmente pari a 1,65 miliardi di dollari australiani (1,1 miliardi di dollari USA) e che probabilmente aumenteranno ulteriormente.

L‘Australia è stata inoltre colpita da forti temporali durante il mese, che hanno provocato una forte grandinata nelle principali aree metropolitane australiane – tra cui Melbourne, Canberra e Sydney – causando danni diffusi a strutture e veicoli.
Al 4 febbraio l’ICA ha riportato 69.850 richieste di risarcimento presentate con perdite assicurate stimate di 638 milioni di dollari australiani (430 milioni di dollari USA).

E negli Stati Uniti, una serie di tempeste invernali che hanno attraversato le aree centrali e orientali hanno però causato perdite economiche per oltre 1 miliardo di dollari, con più di due terzi dei quali dovrebbero essere assicurati.
I danni più notevoli sono stati provocati da un fenomeno di più giorni che ha visto almeno 79 atterraggi di tornado confermati e grandine e venti in linea retta che hanno colpito parti di Texas, Oklahoma, Missouri, Arkansas, Louisiana, Mississippi, Alabama, Tennessee, Kentucky e Georgia.

Altri eventi catastrofici degni di nota nel mese di gennaio sono stati una serie di forti terremoti in Portorico che hanno danneggiato o distrutto più di 5.000 case e causato danni economici per almeno 450 milioni di dollari, oltre a significative inondazioni nel sud-est del Brasile che hanno innescato almeno 210 milioni di dollari di aiuti governativi.

Si prevede inoltre che le inondazioni diffuse nel nord di Israele causeranno 434 milioni di dollari di perdite assicurate e 580 milioni di dollari di perdite economiche, mentre le inondazioni nel nord del Madagascar e del Mozambico hanno colpito più di 25.000 case, e valanghe, frane e inondazioni improvvise in alcune parti del Pakistan hanno danneggiato o distrutto più di 1.300 case.

incendi