Alleanza, produzione record a 2,7 miliardi. Oggi convention a Genova

di Mauro Romano
A
lleanza Assicurazioni chiude il 2019 con nuova produzione record che ha superato quota 2,7 miliardi, cresciuta del 16% nell’ultimo anno rispetto al 3% di mercato. Numeri che saranno presentati oggi dall’amministratore delegato, Davide Passero, durante la convention annuale che si terrà ai Magazzini del Cotone di Genova. Complessivamente negli ultimi tre anni la nuova produzione della compagnia del gruppo Generali è cresciuta del 38% e ha spinto la raccolta totale a oltre 5,6 miliardi. Forte della sua esperienza in ambito Protezione Vita, con oltre 126 milioni di raccolta nel 2019 (+20% rispetto al 2018), la compagnia sta oggi puntando a crescere anche sulla Protezione Salute, un business ad alto valore sociale. «Nel 2019 grazie a Semplice con Alleanza, la compagnia ha raccolto premi per 41 milioni da oltre 100.000 clienti, registrando una crescita del portafoglio protezione salute del 65% rispetto al 2018», spiega Passero. Prosegue poi la spinta tecnologica: oggi tre polizze su quattro sono emesse in digitale e l’obiettivo è di arrivare al 100% digitale nel 2020, mentre i clienti godono dell’assistenza a domicilio grazie a 12.000 consulenti presenti sul territorio. Un approccio, definito dalla compagnia «hi-tech», «hi-touch» che ha portato alla crescita della soddisfazione del cliente con un net promoter score (indicatore di gradimento) che è pari al 25%, ai vertici del settore. Altro focus continuerà ad essere l’educazione finanziaria. «Un risparmiatore più informato e preparato è un valore per la nostra industria, perché in grado di fare scelte di risparmio e investimento consapevoli, affidandosi agli operatori di mercato più qualificati», ha dichiarato Passero, aggiungendo che proprio questa strategia «ci ha portato nel 2019 al record storico di nuova produzione e contemporaneamente ci ha consentito di aumentare la soddisfazione dei clienti, collocandoci ai vertici del settore».
A questo scopo oggi Alleanza annuncerà l’avvio del nuovo programma nazionale di educazione finanziaria 2020 che tra le altre cose prevede iniziative sul territorio con oltre 600 appuntamenti in tutta Italia, l’innovazione dell’offerta guardando a fondi sostenibili e coperture long term care, oltre a investimenti sulla formazione della rete per il conseguimento della certificazione a consulente finanziario. (riproduzione riservata)

Fonte: logo_mf