Together to 5G: selezionati i migliori progetti della call for innovation Fastweb e Digital Magics per la rete 5g

Si è conclusa con la premiazione di Guardian, Horta, e Quavlive la fase finale di Together to 5G, la Call for Innovation per startup e PMI innovative italiane lanciata da Fastweb, in collaborazione con Digital Magics, il più importante incubatore di startup digitali “Made in Italy”.

Obiettivo dell’iniziativa: stimolare e supportare la nascita di servizi di nuova generazione grazie allo sviluppo della tecnologia 5G. I vincitori l’hanno spuntata nel panel di 10 proposte che hanno avuto accesso alla finale, durante la quale le aziende hanno presentato le soluzioni e applicazioni di IoT, intelligenza artificiale, realtà aumentata, realtà virtuale, wearable e sensoristica avanzata, nei settori della sanità, dell’industria 4.0, della sicurezza, del turismo e della cultura, del fintech & insurance e dellasmart city. I tre progetti selezionati entreranno ora in un programma di Co-design dove Fastweb e le aziende si “contamineranno” in uno scambio reciproco di competenze e visioni per la co-creazione di soluzioni nuove e innovative.

  • Guardian ha sviluppato un sistema IoT innovativo, con brevetti internazionali, che riconosce l’onda primaria di un terremoto e avvisa prima dell’arrivo dell’onda secondaria-distruttiva. Il device controlla la staticità strutturale, segnala eventuali variazioni o danni invisibili, garantisce un servizio di monitoraggio ambientale e allerta per prevenire gli incidenti domestici.
  • Horta ha sviluppato piattaforme internet (Decision Support Systems) che raccolgono, in tempo reale, dati delle coltivazioni tramite sensori e strumenti di scouting, li organizzano in sistemi Cloud, li interpretano tramite tecniche avanzate di modellistica e Big Data e infine li integrano fornendo informazioni, avvisi e soluzioni per la gestione agronomica di precisione e sostenibile delle colture.
  • Quavlive offre servizi di dimensionamento di sistemi di video streaming come trasmissione, registrazione e archiviazione di eventi trasmessi in live streaming e commercializzazione in modalità abbonamento e pay-per-view; gestione di archivi multimediali di tipo immersivo in Realtà Virtuale e Aumentata, applicazioni di tipo video E-Learning per la formazione.

Le società che nei prossimi mesi soddisferanno i requisiti progettuali richiesti, superando così la fase di Co-design, accederanno da marzo alla fase Lab 5G di test e di integrazione in ambiente 5G presso i laboratori di Fastweb e/o nelle aree oggetto di sperimentazione per testare sul campo, in anteprima, la futura rete e sviluppare al meglio i servizi ideati.

Al termine di questa fase, Fastweb valuterà i risultati ottenuti, nonché il possibile inserimento delle applicazioni innovative all’interno delle sperimentazioni 5G in corso sul territorio italiano e potenzialmente l’integrazione nel proprio portafoglio dei servizi e dei prodotti selezionati, avviando eventualmente una partnership in ottica di Open Innovation.