Il Fintech al centro del progetto Sparkasse

di Giulio Zangrundi

La rivoluzione indotta dai pagamenti istantanei via mobile è un tema caro a Cassa di Risparmio di Bolzano, che ieri ha organizzato un convegno sul rapporto tra fintech, insurtech e banche tradizionali. Per l’occasione il ceo Nicola Calabrò ha dapprima rivendicato il primato di Sparkasse nell’offrire «servizi innovativi come quelli di Satispay, Apple Pay e Samsung Pay» e poi ha inaugurato LDV20, un laboratorio di innovazione in ambito bancario concepito per contribuire allo sviluppo della banca sfruttando le opportunità offerte dal Fintech e la necessità di orientarsi maggiormente verso l’attività di consulenza.

A margine dell’evento sono intervenuti anche Alberto Dalmasso e Andrea Battista, amministratori delegati rispettivamente di Satispay e Net Insurance: il primo ha illustrato i numeri della piattaforma di pagamento mobile, che oggi vanta 540 mila iscritti, 65 mila negozi abilitati e una media di spesa per transazione pari a 18 euro; il secondo ha chiarito come l’azienda parta dai servizi tradizionali «per poi voler diventare partner naturale di piattaforme digitali, attive sulla rete». (riproduzione riservata)

Fonte: logo_mf