Un fondo bilaterale per i giovani

di Michele Damiani

Un fondo bilaterale di solidarietà per favorire l’ingresso dei giovani nel mercato del lavoro. Questo il contenuto dell’accordo raggiunto tra Farmindustria, Federchimica e le organizzazioni sindacali del settore chimico e farmaceutico. Il Fondo potrà essere attivato su scelta volontaria dei lavoratori e delle imprese del settore e prevede prestazioni cumulabili tra loro al fine di: erogare un assegno straordinario per il sostegno al reddito ai lavoratori che raggiungono i requisiti previsti per il pensionamento di vecchiaia o anticipato nei successivi cinque anni; assicurare ai lavoratori prestazioni ulteriori, rispetto a quelle previste dalla legge, in caso di cessazione volontaria del rapporto di lavoro; contribuire al finanziamento di programmi formativi di riconversione o riqualificazione professionale. Con questo strumento «si cercherà di garantire il ricambio generazionale e l’invecchiamento attivo dei lavoratori» in modo da consentire maggiori livelli di occupazione per i giovani.
Fonte: