2017 positivo per QBE European Operations

QBE European Operations, società specializzata in business insurance, ha chiuso il 2017 con un Combined Operating Ratio pari al 95,2% e premi lordi contabilizzati per € 3.590
milioni.

Nonostante il prevalere di difficili condizioni di mercato e benché il 2017 abbia visto una notevole attività sul fronte dei sinistri catastrofali, la Divisione ha registrato utili di sottoscrizione per € 138 milioni.

Nel 2017, QBE European Operations ha avviato un processo di ristrutturazione finalizzato a riunire le attività di sottoscrizione in un unico segmento con un focus sempre più attento alle esigenze della clientela. Questa iniziativa ha incrementato le capacità di cross-selling e aumentato la densità di prodotto per cliente.

Richard Pryce, CEO di QBE European Operations, ha commentato: “Abbiamo ottenuto questi risultati nelle condizioni più difficili riscontrate da cinque anni a  questa parte. Il nostro impegno di lungo periodo per quanto riguarda un’efficace gestione della sottoscrizione dei rischi, la diversificazione del portafoglio e l’attenzione alla clientela ha garantito solide basi per superare questo momento”.

Riguardo all’uscita del Regno Unito dall’UE,  una nuova entity europea verrà inaugurata a Bruxelles in tempo per i rinnovi del 2019.
A questo proposito Richard Pryce ha affermato: “Fra i nostri obiettivi principali si conferma la volontà di promuovere una cultura aziendale imperniata sul cliente, che influenza i processi di selezione, formazione e motivazione del personale così come le strategie utilizzate per gestire e soddisfare le esigenze della clientela”.

Tra le novità QBE si prepara all’introduzione del Risk Engine Cytora, basato su algoritmi di apprendimento automatico, in una serie di linee prodotti per i settori Property e Casualty.