Chi paga per i danni di un robot? La risposta è nell’antica Roma

di Eva Cantarella
Da quando una risoluzione del Parlamen-to Europeo ha votato perché vengano stabilite delle norme per regolare il lavo-ro svolto dai robot, tra l’infinità di commenti e dibattiti sui media di tutto il mondo colpisce (e in qualche modo conforta il nostro, in questo momento così incerto, orgoglio italico) un interessante articolo apparso sul Financial Times , che tra i tanti altri problemi suscitati dalla risoluzione si pone quello, certamente non da poco, della responsabilità per gli eventuali danni causati dai robot