Assicurazioni, Am Best teme l’incertezza politica

L’ncertezza della situazione politica italiana e la volatilità dei mercati finanziari sono le maggiori incertezze che si presentano davanti le imprese assicurative italiane. Ne sono convinti all’agenzia di rating AM Best, dove guardano in particolare alle possibili ripercussioni sui portafogli investimenti alla luce della forte esposizione delle imprese assicurative italiane verso i titoli del debito pubblico della Penisola. In un briefing tenuto ieri, l’agenzia ha evidenziato i venti contrari a cui l’Italia si trova esposta, in questa fase in cui il nuovo Primo Ministro, Paolo Gentiloni, affronta il compito di stabilizzare il fragile settore bancario, con crescenti dubbi riguardanti i prestiti in sofferenza. L’economia italiana, d’altra parte, deve fare fronte a una situazione di bassa crescita e produttività stagnante, nonché a livelli di debito in aumento. L’agenzia di valutazione non prevede azioni sui rating e ritiene gestibile l’esposizione degli assicuratori alla difficile situazione del comparto bancario. Tuttavia, l’eventuale deteriorarsi dei fondamentali macroeconomici e le conseguenti pressioni sul rating sovrano, indeboliranno la qualità creditizia dei bilanci dominati da titoli di Stato. Ma dal momento che il difficile contesto operativo sembra destinato a perdurare, AM Best sta analizzando come gli assicuratori stanno gestendo i loro portafogli investimenti, nonché l’adeguatezza delle misure di gestione del rischio adottate.
Fonte: logo_mf